ilcorrieredellanotizia.info, l’ennesimo fake salviniano

Posted on 28 marzo 2019

0



C’è un sito che sta guadagnando popolarità tra sovranisti e patridioti in questo periodo, non per niente ilcorrieredellanotizia.info pubblica un menu di «notizie» e articoli copiati da altri siti e testate, preferibilmente afferenti alla destra, che sembra quello del Populista, il sito di Salvini. Il tutto senza mai indicare la fonte degli articoli, che vengono decorati con titoli diversi e più hard degli originali.

Lo schema è chiaro, si costruisce una pagina con un nome che echeggi quello d’un quotidiano e poi la si riempie di robaccia, in questo caso propaganda salviniana, facendo finta che sia altro. Il tutto a zero euro, tanto i pezzi si rubano e si rimaneggiano all’occorrenza, senza nemmeno riconoscerne la paternità agli autori e alle testate che li hanno pubblicati.

Il sito è registrato su Godaddy in forma anonima in Repubblica Dominicana, apparentemente, ma non è difficile risalire al suo autore e, a quel che si capisce, unico amministratore del sito, che è lo stesso della pagina Facebook «Italia patria mia 2» (dove il 2, secondo esperienza, indica che la prima pagina di «Italia patria mia» potrebbe essere stata bandita dal social network). La pagina si rintraccia grazie al telefono indicato nella registrazione del sito e sulla pagina si scopre che l’amministratore e unico «membro del team» è lo stesso de ilcorrieredellanotizia.info.

 

Vincenzo Diovisalvi da Potenza è indubbiamente un fan di Salvini, la sua pagina si apre infatti con un orrendo selfie in compagnia del leader leghista. Diovisalvi peralro prova da anni a ottenere visibilità personale con questi mezzi, sulla sua pagina si dichiara «Segretario di Adesso Italia», movimento o partito che a occhio ha un solo aderente, anche se sono anni che il nostro si promuove attraverso numerose altre pagine. Pagine tra le quali il vivace simpatizzante salviniano può annoverare anche alcuni siti ormai estinti che producevano e diffondevano bufale di chiaro stampo razzista.

Niente di nuovo, quella di veicolare temi e pattume d’estrema destra attraverso sedicenti siti indipendenti si è rivelato, oltre che business per alcuni, una strategia che negli ultimi anni ha registrato una forte diffusione tra gli estremisti di destra, che di solito hanno grossi problemi a far giungere questo genere di robaccia all’attenzione anche di chi d’estrema destra non è.

L’espediente consente una maggiore circolazione dei contenuti e il trucco serve proprio a colpire i meno attrezzati tra quanti frequentano i social , bombardandoli di «notizie» selezionate e manipolate e così mostrando loro un mondo che non esiste, la famosa «invasione» delle orde africane. Pattume che non è altro che propaganda d’estrema destra, in questo caso salviniana. La solita (dis)onesta propaganda d’estrema destra.

 

Annunci