C-Star in panne, la nave dei razzisti soccorsa dalle odiate ONG

Posted on 11 agosto 2017

1



La nave dei razzisti che erano partiti per suonare le ONG che salvano i migranti nel Mediterraneo, la C-Star, ha ricevuto un’altra sonora batosta dal destino cinico e baro.

Dopo il fermo a Cipro e relativa denuncia per aver imbarcato tra il personale di bordo alcuni immigrati clandestini che volevano raggiungere l’Europa, dopo il blocco dei porti tunisini che si sono rifiutati di accogliere la nave, oggi l’equipaggio è stato costretto a lanciare una richiesta di soccorso a causa di un «problema ai motori», dicono loro. in realtà la nave risultava ferma da 4 giorni dopo che le era stato impedito l’attracco in Tunisia dalla rivolta dei pescatori (e non solo) locali. A raccogliere la chiamata è stato un vascello delle odiate ONG, quelle che in teoria dovevano combattere.

Inutile dire che i giovani di Defend Europe han finito per essere trollati dal mondo intero, non solo dagli antifascisti.

AGGIORNAMENTO: Dopo aver rifiutato il soccorso di Sea Eye sembra che gli identitari siano riusciti a sistemare i motori. Di sicuro c’è che hanno spento il transponder.

Immagine in copertina via @onatcer

Annunci
Messo il tag: ,