L’arsenale chimico del Bahrein

Posted on 17 ottobre 2013

2



Il regime del Bahrein, accusato di soffocare letteralmente con i gas le proteste interne che durano da più di due anni, ha pubblicato un bando per la fornitura di:

  • 800,000 proiettili con gas lacrimogeno CS  da tiro lungo 37/40mm
  • 400,000 proiettili con gas lacrimogeno da tiro corto 37/40mm
  • 400,000 proiettili con gas lacrimogeno e submunizioni multiple (Five Way) 37/40mm
  • 45,000 granate a mano con gas CS   (One way)
  • 45,000 granate a mano con gas lacrimogeno (Five way)
  • 145,000 granate stordenti

Il gas CS è considerato arma chimica se utilizzato in guerra e il regime del Bahrein ne fa un uso diffusissimo, annegando nel gas i quartieri dove è più forte il movimento che chiede una minore centralizzazione del potere nella struttura feudale dello stato e le dimissioni del primo ministro, al potere da più di 40 anni. Gkli effetti negativi sulla salute degli abitanti dei quartieri interessati non hanno tardato a manifestarsi. I sudditi del regime del Bahrein sono meno di 600.000.

Annunci
Messo il tag: