La fortuna dei politici italiani, una disgrazia per il paese.

Posted on 26 agosto 2013

0


Quelli di Siamo la Gente e il Potere ci Temono hanno alzato l’asticella proponendo un rantolo razzista ancora più inverosimile di quelli ai quali già avevano abboccato in molti nei giorni scorsi, prendendoli per notizie veritiere.

Eppure, nonostante il rantolo spieghi che al giovane immigrato “Uill Smitumb” lo stato passa l’incredibile cifra di “9.145 euri al mese” per far niente; mentre il pensionato calabrese accanto si deve offrire come cavia per gli adesivi per dentiere, perché con la pensione non ce la fa; ci sono diverse persone che hanno condiviso il post e lo hanno commentato, ovviamente tutto in maiuscolo, prendendolo per buono.

Come il signor Damiano Liguori, che sulla sua pagina Facebook si presenta così:

Precedentemente Sottufficiale presso Ministero dell’Economia e delle Finanze
Precedentemente: Guardia di Finanza
Ha studiato presso Movimento 5 Stelle
Precedentemente: Movimento Cinque Stelle e Movimento Cinque Stelle

Curriculum perfettamente in linea con il target di riferimento. Non resta che ridere per non piangere, e chiedersi come si possa sperare in un riscatto di questo paese fino a che ci sarà un tale e naturale bacino di pesca a disposizione di truffatori di ogni tipo. L’esistenza del quale, se non altro, spiega perfettamente il successo di fenomeni da baraccone come Berlusconi, Bossi e Grillo in particolare, tutti parolai che campano sfruttando le disgrazie di questa povera gente, che come i cani di Pavlov reagiscono meccanicamente al richiamo di poche parole chiave. Parole che sono sempre le stesse, alcune delle quali sono state utilizzate anche in questo messaggio (es. “buonisti”) proprio per fare in modo che il messaggio fosse fatto proprio a prescindere dall’assoluta inverosimiglianza e dimostrare così l’assoluta mancanza d’esercizio critico da parte di chi reagisce in questo modo a un certo genere di messaggi. E che quindi per questo è predisposto a farsi comandare facilmente dal primo furbone che passa e che usa le parole adatte, anche se alla fine non dice niente, furboni che in italia non mancano mai.

gonzo

Messo il tag: ,