Botto di Wikileaks: lo scandalo Stratfor

Posted on 27 febbraio 2012

4


Wikileaks ha appena pubblicato cinque milioni di email prelevate dai server di Stratfor. Chè è una compagnia con base in Texas, che dietro la facciata di un editore opera come un’agenzia d’intelligence privata che fa consulenza per molti governi e per molte corporation, quasi uno spin-off privato dell’enorme apparato dell’intelligence statunitense.

Già il solo trovarsi nella lista dei suoi clienti sarà fonte d’imbarazzo per tutti, perché i consigli che Stratfor ha distribuito via email, sembrano proprio riguardare una bella quantità d’azioni che per le leggi di molti paesi cozzano con il codice penale o la decenza, come nel caso dell’arruolamento di giornalisti in patria e all’estero.

Ma ancora di più dovrebbero eccitare la giustizia americana, perché questa specie di dependance della CIA pone agli americani fondate questioni per quel che riguarda la sicurezza nazionale. Com’è stato per i cable anche questi documenti sono stati affidati a numerose testate di diversi paesi per competenza geografica, La loro pubblicazione nelle prossime settimane farà sicuramente molto rumore e provocherà molte dimissioni. Resta da vedere come la prenderà il governo americano, che in questo caso non può lamentare un atto ostile e dovrebbe anzi riconoscere l’opera meritoria di Wikileaks, ma su questo non c’è da contarci troppo.