Browsing All Posts filed under »Deculture«

Cosa cambia con il ritorno della legge antidroga di Craxi

febbraio 13, 2014

5

Cassata la Fini-Giovanardi si torna alla Craxi-Jervolino-Vassalli del 1990, una legge percepita all’epoca come criminogena e liberticida, tanto da sollecitare il referendum che nel 1993 sancì un alleggerimento delle pene per i consumatori. La Corte Costituzionale ha cassato quella che è definita come legge Fini-Giovanardi per un motivo tecnico. Aveva infatti visto la luce infilata […]

Il creazionismo non s’arresta

gennaio 30, 2014

4

La battaglia contro l’evoluzionismo ha assunto dimensioni preoccupanti e gode d’appoggi potenti, non siamo ancora la processo a Galileo, ma il sabotaggio della scienza da parte dei fedeli rischia di aprire il vaso di Pandora dell’ignoranza. Tutti i maggiori culti religiosi sono creazionisti, credono cioè che qualche divinità abbia creato gli universi e l’umanità e […]

Come nell’800: il cartello sui salari di Apple, Google, Intel, Adobe e co.

gennaio 27, 2014

7

I vertici delle maggiori aziende della Silicon Valley si sono accordati personalmente e in gran segreto per tenere bassi gli stipendi degli ingegneri. PandoDaily ha pubblicato i documenti che descrivono gli accordi, e la loro genesi, tra Apple, Google, Intel, Adobe, Intuit e Pixar come «un’estesa cospirazione» in violazione dello Sherman Antitrust Act e del […]

L’ipocrita circo attorno alla modifica della Fini-Giovanardi

gennaio 15, 2014

19

Nel 1993, tramite un referendum, gli italiani hanno votato per la non punibilità dell’uso personale, da allora aspettano che il parlamento provveda in questo senso. La legge Fini-Giovanardi arrivò invece nel 2006 a inasprire le pene, e nemmeno oggi le proposte per il suo superamento rispettano quel voto.   IL DISPREZZO PER IL REFERENDUM - […]

“A lezione non tratto mai temi politici di alcun tipo”

gennaio 14, 2014

0

Panebianco risponde alla accuse di razzismo. “IL MIO EDITORIALE NON L’HANNO NEANCHE LETTO, VOLEVO DISCUTERCI” (DIRE) Bologna, 14 gen. – “Speravo volessero parlare. Avrei detto a loro le stesse cose che dico a voi”. Angelo Panebianco, docente di Scienze politiche alla all’Universita’ di Bologna, allarga le braccia di fronte alla protesta del collettivo Hobo che […]

L’editoriale razzista di Panebianco sul Corriere della Sera

gennaio 13, 2014

4

Oggi il Corriere della Sera ospita un editoriale platealmente razzista di Angelo Panebianco. Editoriale che sembra piacere molto ai commentatori abituali del quotidiano, che giustamente lo mettono sullo stesso piano dei ricorrenti rantoli xenofobi di Giovanni  Sartori Nell’editoriale odierno sul Corriere della Sera , Angelo Panebianco parte dicendo di volersi lasciare alle spalle le ambiguità […]

Il nostro giornalismo manca di credibilità e responsabilità

gennaio 6, 2014

6

Il dipanarsi del caso Datagate ha messo il giornalismo americano di fronte ad alcune sue evidenti lacune, non dissimili da quelle del giornalismo italiano. Ma mentre negli Stati Uniti gli errori più macroscopici qualche riflessione la producono, da noi non succede mai niente di paragonabile. Il caso del Datagate è decisamente la notizia più rilevante […]

La Gaia scienza di Grillo e Casaleggio

gennaio 4, 2014

3

Arriva una nuova bufala scientifica dalla pagina Facebook di Beppe Grillo, proveniente dall’aggregatore di news TzeTze e inerente a una morìa di pesci nei fondali californiani. La morìa viene accostata all’incidente nucleare di Fukushima, ma si citano le fonti un po’ secondo convenienza e con poco rigore. Il link riporta a una notizia su TzeTze […]

Tra accademia e corporation è guerra sul costo della conoscenza

dicembre 25, 2013

1

Il sistema delle riviste scientifiche e della gestione della proprietà intellettuale sui lavori che pubblicano, è da tempo al centro di critiche feroci, alle quali i monopolisti del settore hanno deciso di reagire difendendo fino all’ultimo dollaro di profitto. Dopo che i primi mesi dell’anno si erano consumati nella polemica sui costi delle riviste scientifiche, […]

Regalo di Natale all’ugandese, l’ergastolo per gli omosessuali

dicembre 21, 2013

0

Passa la legge che prevede pene draconiane per gli omosessuali, già considerati criminali dalle leggi locali, ora sarà Museveni a giocarsela con gli occidentali. L’Uganda è un paese nel quale l’omofobia dilaga, un posto nel quale un giornale può pubblicare impunemente le foto di decine di omosessuali per indicarli al pubblico ludibrio e alle attenzioni […]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.878 follower