Browsing All Posts filed under »Corporation«

Cittadino esemplare, 86 anni, schedato e indagato dal governo americano

luglio 15, 2014

2

Quando James Prigoff si è reso conto che FBI e altre autorità indagavano sul suo conto non l’ha presa bene e ha fatto causa all’agenzia lamentando la lesione dei suoi diritti costituzionali, oltre all’evidente inefficacia di un programma di sorveglianza che spia e tormenta inutilmente i cittadini americani. Questa è la dichiarazione, che Prigoff ha […]

Panico in banca in Bulgaria, per niente

luglio 6, 2014

3

La storia paradossale della crisi bancaria in Bulgaria spiega bene come l’economia sia intrinsecamente vulnerabile da paure irrazionali e manovre fin troppo elementari. La Bulgaria è appena uscita da un’improvvisa crisi di fiducia nelle banche, che ha visto migliaia di correntisti mettersi in fila per prelevare i loro soldi da due delle maggiori banche del […]

TISA. Wikileaks svela un altro negoziato-truffa protetto dal segreto

giugno 23, 2014

0

Il Trade In Services Agreement (TISA) emerge all’improvviso dalle nebbie del segreto grazie a Wikileaks e si mostra subito in tutta la sua pericolosità. I documenti pubblicati dall’organizzazione di Julian Assange, che proprio in queste ore compie il secondo anniversario da rinchiuso nell’ambasciata dell’Ecuador, sono stati distribuiti in collaborazione con le testate di diversi paesi, […]

Le vendite d’armi da record dei pacifisti europei

giugno 5, 2014

0

La Svezia che un tempo era avanguardia pacifista e la neutrale Svizzera, sono tra i maggiori esportatori di armi nel mondo, non senza un discreto spargimento d’ipocrisia. La Svezia è il terzo paese al mondo per valore pro-capite nell’export di armi dietro a Israele e Russia, il governo incassa oltre 53 dollari per ogni abitante […]

A Washington è battaglia sulla neutralità della rete

maggio 15, 2014

0

I big della rete sono scesi in campo contro i provider, che vorrebbero capitalizzare la loro rendita di posizione e costruire caselli a pedaggio nell’internet, trasformandola in un insieme di reti ad accesso diversificato a seconda di quanto pagano gli utilizzatori. A dimostrazione dell’efficacia della pluriennale opera di lobbysmo da parte delle telecom statunitensi, la […]

Il Qatar si arma con un’altra al Jazeera

maggio 8, 2014

0

La linea di al Jazeera non piace ai vicini sauditi che hanno intimato al Qatar di cambiare o di chiuderla, il nuovo emiro risponde aumentando la sua potenza di fuoco mediatica e puntando le sue emissioni verso l’audience araba. Fu Wikileaks a gettare luce sul rapporto tra governo americano e al Jazeera, rivelando che la […]

L’umanitarismo spione di USAID

aprile 14, 2014

1

La scoperta da parte di Associated Press che USAID aveva costituito un’azienda per creare e gestire un clone di Twitter da offrire ai cubani rischia di essere foriera di conseguenze negative per il settore degli aiuti internazionali. L’Italia ha l’ENI, l’azienda petrolifera nazionale che da tempo gestisce in molti paesi la politica estera italiana e […]

L’esercito americano preferisce un facocero agli F-35

aprile 12, 2014

1

Gli F-35 sono così versatili nella mente di chi li ha prodotti e di chi li ha acquistati che il Pentagono progetta di pensionare diversi aerei con la loro entrata in servizio, ma l’idea di pensionare gli A-10 ha trovato un ampio fronte di contrari. Il suo nome completo è Fairchild Republic A-10 Thunderbolt II […]

Ne ammazza di più un mondiale di calcio dell’Undici Settembre

aprile 5, 2014

1

Moriranno più operai nel costruire gli stadi e le infrastrutture per il mondiale di calcio del 2020 in Qatar, di quante siano state le vittime degli attacchi dell’undici settembre. Con questo efficace paragone il più grande sindacato del mondo richiama l’attenzione su un rapporto che racconta la strage che si sta consumando nell’emirato in nome […]

Stay hungry o ti tengo hungry, il cartello illegale delle retribuzioni nell’hi-tech

marzo 28, 2014

2

All’inizio erano due, poi cinque, sette e da ora in poi si contano a decine le aziende americane che, singolarmente o all’interno di grandi gruppi erano parte di un accordo per limitare gli stipendi e la mobilità di oltre un milione di lavoratori americani impiegati nei settori dell’elettronica e dell’informatica. La storia può cominciare da […]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.366 follower